mercoledì 19 novembre 2014

Abbiamo letto “Uno splendido sbaglio” di Jamie McGuire

Buonasera gente! Come promesso sto tornando al passo con le letture e proprio ieri ho terminato un libro che attendevo con ansia: “Uno splendido sbaglio” di Jamie McGuire.

 Titolo: Uno splendido sbaglio

Titolo originale: Beautiful Oblivion  (The Maddox Brothers #1)

Autore: Jamie McGuire

Data di uscita: 6 novembre 2014

Editore: Garzanti

Prezzo: 16,40 €

Pagine: 288


Trama
Agli occhi di tutti Cami è forte e indipendente. Al secondo anno alla Eastern University, vive sola e si paga gli studi facendo la barista al Red Door. Ma dietro quell'aria da ragazza determinata e testarda si nascondono tante insicurezze. Perché Cami è dovuta crescere in fretta, circondata da cinque possessivi fratelli e da un padre che non ha mai approvato nessuna sua scelta. Trent Maddox fa il tatuatore e sa come mettersi nei guai. Se nasce una rissa è stato lui a cominciarla e se c'è un cuore spezzato è quasi sempre colpa sua. Qualcosa nel suo passato gli ha lasciato ferite profonde mai rimarginate. Da quel momento ha chiuso il mondo fuori. C'è un solo avvertimento per quelli come lui: stargli alla larga.
Cami lo conosce bene. Ha visto tutte le sue conquiste e le sue bravate, e sta molto attenta a mantenersi sempre a distanza di sicurezza. Perché il fuoco è caldo e affascinante, ma quando ci si avvicina troppo si rischia di bruciarsi. Ma una sera si incontrano per caso e Trent le offre da bere. Senza un secondo fine, vuole solo esserle amico. Cami non ci crede e avverte subito il pericolo, non ha intenzione di farsi travolgere da lui come fanno tutte le altre. Non si può essere solo amiche di un ragazzo come Trent. Eppure standogli accanto, giorno dopo giorno, scopre che il marchio Maddox, fatto di spavalderia e arroganza, è solo uno scudo per non soffrire. Uno scudo che nasconde un'inaspettata dolcezza. E provare a stare lontano da Trent diventa sempre più necessario, ma impossibile. Impossibile resistere ai suoi sguardi, a quegli occhi che sembrano aver scoperto le sue fragilità e vogliono solo proteggerla. Fino a quando Trent confessa di volere qualcosa più dell'amicizia. E come dice suo fratello Travis, se un Maddox si innamora è per sempre. Così è stato per lui e la sua Abby. Ma Cami non può permettere che questo accada. Sarebbe un grosso, imperdonabile sbaglio. Perché c'è una verità che Trent non conosce e lei deve fare di tutto perché non la conosca mai.

“Quando un Maddox si innamora è per sempre”.
Chiamatemi romanticona, pensate pure che io sia estremamente, e inevitabilmente, e ancora più spudoratamente di parte, ma quando una Cassandra si innamora di un Maddox, si innamora di tutti i Maddox! :D
Questo libro, come i precedenti della McGuire, mi ha colpito e affondato! Meraviglioso, davvero il tipo di lettura di cui avevo bisogno dopo vari tentativi di letture fallite.
Un bellissimo sbaglio seppur terzo libro della serie Beautiful, inaugura lo spin-off della serie The Maddox Brothers che ci vuole raccontare della numerosa famiglia di Travis Maddox già conosciuto – e amato alla follia – in Uno splendido disastro.
Mi è piaciuto molto il fatto che questo libro abbia raccontato la storia del fratello di Travis, Trenton Maddox, in contemporanea con i fatti di Uno splendido disastro; mi è piaciuto ritrovare quei protagonisti, Travis in primis, e mi è piaciuto ancora di più scoprire che stavolta il personaggio femminile non mi ha irritato in ogni singolo attimo della lettura come nel caso dell’antipaticissima Abby Abernathy Pigeon.
Qui noi ritroviamo la giovane Camille Camlin “Cami Camomilla”, una ragazza che in quanto a carattere nulla ha da invidiare all’odiosa Abby e che fa letteralmente perdere la testa al bel Trenton Maddox. E andiamo su…chi non vorrebbe essere la tipa che fa perdere la testa a un Maddox??? Cami è una ragazza che vive con la sua migliore amica Reagan, nonché collega barista al Red Door, che ha una sfilza di fratelli con cui non sempre ha un rapporto facile e dei genitori che sicuramente non le hanno dato quella stabilità familiare che ogni famiglia dovrebbe avere. Trenton Maddox è un ragazzo che fa il tatuatore in un negozio – e immaginate bene se ora state visualizzando nella testa uno gnocco da paura con pettorali e braccia super tatuate e fisico scolpito – che diventa ben presto “amico” della bella Cami e che ci mostra tutto il suo lato più dolce grazie alla piccola Olive, figlia di alcuni vicini di casa, di cui si occupa una volta a settimana. Lo devo comunque ammettere, fare dei paragoni tra Trent a Travis è stato inevitabile e sono stata in costante lotta con me stessa sul decidere quale dei due preferivo (e questi sì che sono dilemmi #sapevatelo) e se qualcuno mi chiedesse a quale conclusione sono arrivata, non sarei davvero in grado di rispondere! Il temperamento dei Maddox c’è, ma sebbene uguali per molti aspetti, si nota in Trent un pelo in più di maturità. Insomma l’avete capito che starei qui a tessere le lodi fino a dopodomani mattina ma mi limiterò a dire che un Maddox è per sempre.
Punto e basta.
Non si discute.
Così come in Uno splendido disastro assistiamo alla nascita di un’amicizia tra i due protagonisti, un’amicizia voluta per lo più da Cami per via del fidanzato storico, ehm scusate, neanche poi tanto storico considerati i 6 mesi di relazione, e una inspiegabile riluttanza da parte della ragazza ad innamorarsi di Trent – che poi a chi la vuoi dare a bere Cami??? Lo sapevamo dalle prime righe che eri perdutamente innamorata di Trent!- Parlo di inspiegabile riluttanza perché per buona parte del libro ho avuto i miei dubbi su questa storia con l’uomo invisibile. Già… perché T.J. lo vediamo molto poco per via del suo “lavoro top secret” del quale non può parlare e che più di qualche volta ho pensato fosse una bella presa per il fondellino per Cami, ma di lui ne sentiamo parlare molto spesso e la sua presenza/non presenza mi ha irritato non poco fino a che non è avvenuto il fatidico colpo di scena del quale vorrei tanto tanto tanto parlare ma ma per il quale, se lo facessi, mi uccidereste. Però che colpo di scena ragazze…io non avevo capito assolutamente niente! E quando sono arrivata alla fine e ho letto, sono tornata indietro altre tre volte per vedere se avevo davvero letto bene! E mi fermo qui perché conoscendomi se mi addentrassi nel discorso rischierei di spifferare tutto :D La storia di Cami e Trenton mi è piaciuta molto, Jamie McGuire sa come incollare i lettori ad una sedia e lo fa in maniera così naturale che non riesci a trovare nella storia nessuna forzatura, riesce a surriscaldare l’atmosfera senza scendere in particolari che trasformerebbero il genere new adult in un erotic romance ( cosa a cui stiamo assistendo troppo spesso ultimamente). Per cui, se ancora non l’aveste capito il mio parere è assolutamente positivo e vi consiglio di andare in libreria a comprare il libro e divorarlo così come ho fatto io (capito Tessa?!)…non ve ne pentirete!

Alla prossima,

3 commenti:

  1. Io non ho iniziato questa serie, non mi ispira particolarmente!!

    RispondiElimina
  2. Davvero??? A me è piaciuta davvero tantissimo..ti consiglierei di dargliela una possibilità se hai tempo ;)

    RispondiElimina
  3. Ciao, anche a me è piaciuto tantissimo questo libro (ne ho scritta la recensione sul nostro piccolo ed emergente blog che condivido con una cara amica: Recensione Uno splendido sbaglio - Jamie McGuire una tua visita sarebbe immensamente gradita) che ho appena finito reduce da due giorni di intensa malattia...
    Il finale mi ha lasciato a dir poco spiazzata, però...
    Non vedo l'ora di leggere il seguito *-*
    (Mi scuso per l'eventuale spam indesiderato)

    RispondiElimina